A cura del nostro fashion stylist Claudio Di Gennaro

È da poco uscito il manuale “Zero motivi per non essere fashion”, firmato da un giovane e promettente esperto di moda, Claudio Di Gennaro. Ne abbiamo curato la pubblicazione con Edizioni Terra marique.

Un fashion stylist per amico

Desideriamo parlartene sia perché Claudio è il migliore amico che tutte noi vorremmo… soprattutto al mattino, quando, assonnate e spettinate, dobbiamo scegliere il look giusto dal nostro armadio.
Cosa significa giusto? Adatto alla giornata che abbiamo di fronte: un colloquio di lavoro, un pranzo con un cliente importante, un aperitivo con le amiche, un evento serale (non appena si potrà tornare a parteciparvi). Ma soprattutto mesi e mesi a fare i conti con il pancione che cresce e che poi cala all’improvviso, lasciando qua e là qualche amabile difettuccio…
Claudio ha la formula giusta per ciascuna di noi, per le nostre forme ed esigenze. È una specie di algoritmo vivente, capace di abbinare tessuti, colori, forme geometriche, lasciando la sua firma su ogni creazione.
Credimi, lui sa come fare per valorizzare ogni donna, di qualsiasi età e qualsiasi professione svolga, dall’impiegata alla rock star, dalla celebrity televisiva a… tutte noi. Un vero esperto di bellezza!
Per questo motivo gli abbiamo affidato la rubrica Fashion Mum sulla nostra rivista Ma’PerTe. In attesa di scoprire cosa propone alla donna per sentirsi bellissima e comoda con il pancione, proponiamo qui un estratto (dedicato ai tessuti) dal suo manuale, un vero must da tenere sempre in borsetta per qualche consiglio prêt-à-porter.

Il lino, bello e (non) impossibile

Il lino, a mio parere, ha un fascino particolare: bello, luminoso, consente di mettere in risalto colori ed effetti cromatici. Le sue fibre fini lo rendono adatto ai filati sottili, per la produzione di tele pregiate, mentre le fibre di media finezza e quelle più grossolane vengono impiegate per le lenzuola, gli asciugamani, le tovaglie. (…)
Il lino è un materiale 100% biodegradabile e riciclabile. Non bastasse, sappi che non solo ha un elevato indice di comfort, ma dura nel tempo più di qualsiasi altro tessuto. Poi assorbe alla grande l’acqua e l’umidità, favorendo la traspirazione e la ventilazione, a vantaggio della tua pelle. E non arriva neanche da lontano, visto che le migliori qualità sono coltivate nell’Europa occidentale. Il lino si sposa con la raffinatezza e con l’eccellenza! Ti ho convinta?!

fashion

Il cotone è il numero uno

Il cotone è la scelta vincente per eccellenza! È un tessuto in fibra naturale, capace di assorbire l’acqua: ecco perché, indossandolo, la tua pelle rimane fresca e asciutta. Certo non tiene caldo come la lana e non offre un isolamento termico come la seta, inoltre è poco elastico, quindi va lavato a temperature basse perché tende a restringersi, comunque in estate e per l’intimo è imbattibile. (…)
Le qualità migliori di cotone arrivano dai Paesi desertici, grazie alla particolare tipologia di terreno, bagnato con irrigazione. Leader incontrastato a livello mondiale è l’Egitto. La pianta di cotone è però soggetta ad attacchi parassitari, quindi servono parecchi pesticidi per la coltivazione, con conseguenze dannose sull’ambiente. In materia di eco-sostenibilità, il top è usare il cotone organico o biologico, coltivato senza l’uso di agenti chimici.

fashion

Un ConsiglioPerTe

Abbiamo già parlato in altre occasioni di FiloBio, azienda leader nell’impiego di cotone biologico per la confezione di vestiti 0-4 anni. Il lavoro di questa azienda è un inno all’ecosostenibilità, per questo cogliamo l’occasione per parlartene anche in questa rubrica dedicata alla moda.
Come ci ha spiegato la signora Paola: “Tutto parte dall’idea originale di scegliere il cotone 100% biologico per il bene e la preservazione dell’ambiente e per la salute dei piccoli. Questa idea di base ha trovato la sua naturale evoluzione verso l’utilizzo di altri filati naturali, quali canapa, lana merino e cashmere”.
Moda e qualità si incontrano per vestire il tuo bambino!